Accesso utente

Nuovi utenti

  • amelie012854260924
  • franchescamcghee724
  • wilheminalittler12
  • herminecramsie90696
  • markusmilne924242

Twitter

Seguiteci anche su Twitter!

Paper Blog

Wikio

Wikio - Top dei blog - Letteratura

Banner

 

 

Home
Giovedì, 26 ottobre, 2017 - 09:29
Bluefly

Romance storico: e questi ce li scordiamo?

C’è stato un momento in cui, in Italia, il romance storico sembrava finalmente  dispiegare le ali e prendere il volo: la collana dei Romanzi Mondadori, sotto la direzione di Biancolino, aveva aperto nuove e promettenti collane e proponeva sempre nuove autrici, senza dimenticare quelle storiche; Leggereditore provava timidamente a proporre qualche importante firma straniera, accanto ad alcune italiane; Sonzogno ristampava tutta la Woodiwiss, e naturalmente c’era la Harlequin/Harmony. Ora questo momento è passato, senza lasciare traccia, sembrerebbe. In libreria di romance storici non se ne vedono, fatta eccezione per Lisa Kleypas nella collana Oscar Bestseller, e non si capisce perché: non è che manchino grandi firme da pubblicare integralmente. Chi acquista la Klaypas nella “versione da libreria”, dubito disdegnerebbe altre regine del romance.

Le collane da edicola reggono, ma i Romanzi Mondadori faticano a terminare le serie già iniziate e giocano molto in difesa, puntando sulle ristampe. La Harmony ora è pubblicata dalla HarperCollins, che sta facendo un buon lavoro e introdotto nuove scrittrici delmarchio Avon Romance, ma forse si potrebbe fare di più. Leggereditore ha abbandonato completamente lo storico e immagino avrà avuto i suoi buoni motivi, ma insomma, per qualche piccolo passo che si era fatto in avanti, neanche tanto tempo fa, se n’è fatti talmente tanti indietro che la situazione, invece di essere tornata al punto di partenza, è persino peggiorata. 

Intendiamoci, con questo post non è mia intenzione fare la “solita” polemica contro le case editrici, ma semplicemente esprimere la forte delusione di una lettrice di romance storici che vede uno dei suoi generi letterari preferiti così sottovalutato e trascurato. Soprattutto, desidero segnalare, se mai ce ne fosse bisogno, alcune grandissime firme storiche che hanno cominciato, e in alcuni casi concluso, nuove serie che in Italia meriterebbero di essere pubblicate. Non mi addentro nell’intricato sentiero delle serie cominciate e non ancora concluse in Italia, ma solo di quelle avviate all’estero e che non si dovrebbe dimenticare. Vediamo un po’. 

Immagino che il nome di Mary Balogh non abbia bisogno di presentazioni. In Italia stiamo aspettando che venga conclusa la serie The Survivor’s Club, ma la Balogh è già arrivata al quarto volume della nuova serie Westcott, composta da Someone to Love, Someone to Hold, Someone to Wed, Someone to Care. 

 

Anne Stuart, che ultimamente sembra più concentrata sul romantic suspense, ha scritto e pubblicato in proprio una trilogia storica, Scandall at the House of Russell, composta da Never Kiss a Rake, Never Trust a Pirate e Never Marry a Viscount. Purtroppo, ad ora, nessuna casa editrice nostrana è sembrata interessata alla sua pubblicazione. Ho letto Never Kiss a Rake e mi è piaciuto molto. Forse non è il miglior romanzo scritto dalla Stuart, ma è comunque superiore a molti libri che invece vengono tradotti da noi. D’altra parte la Stuart è la Stuart!

 

 

Laura Lee Guhrke ha cominciato e concluso la serie An American Heiress in London, composta da When the Marquess Met His Match, How To Lose a Duke in Ten Days, Catch a Falling Heiress e No Mistress of Mine, e iniziato la serie Dear Lady Truelove, in cui affronta tematiche femministe, e di cui è stato pubblicato finora solo The Truth About Love and Dukes. Il secondo, The Trouble with True Love, è atteso per gennaio. 

Eloisa James, di cui Mondadori ha cominciato a pubblicare il primo volume della serie spin-off Desperate Duchesses by the Numbers, esce il 31 ottobre con Wilde in Love, primo volume della nuova serie The Wildes of Lindow Castle

Mary Jo Putney è a buon punto, invece, con la serie Rogues Redeemed, spin-off della Lost Lords e composta finora da Once a Soldier e Once a Rebel

E Tessa Dare ve la ricordate? Noi del blog sicuramente sì, ma gli editori italiani mi sa tanto di no. La Dare ha pubblicato e terminato la serie Catles Ever After, composta da Romancing the Duke, Say Yes to the Marchess, When a Scott Ties the Knot e Do you Want to Start a Scandal, quest’ultimo collegato anche alla serie Spindle Cove. Dopo di che l’instancabile ma dimenticata Tessa Dare ha avviato la nuovissima serie Girl Meets Duke, di cui per ora è stato pubblicato il primo volume, The Duchess Deal

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Care amiche, come vedete il romance storico all’estero gioisce e fiorisce… Tutte le scrittrici che ho citato in questo post sono tra le migliori firme del genere e non solo meriterebbero una traduzione italiana, ma una traduzione INTEGRALE. Naturalmente ci sono altre firme importanti che non ho incluso in questo post, ma che meriterebbero di essere tradotte e non escludo di tornare sull'argomento tra un po'. Chi vuole leggerà questi libri in inglese (personalmente farò così), ma perché, per citare un titolo famoso, doversi per forza sentire stranieri in terra straniera? 

Share this
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi qui sopra

Commenti

Ritratto di Milly

Standing ovation Bluefly!Io

Standing ovation Bluefly! Io sono ormai ad un livello di delusione che non mi fa nutrire speranze, per quanto ciò possa farmi apparire negativa. Non è così, sono semplicemente realista e se il mio inglese fosse buono abbastanza mi butterei sulle letture originali. Invece devo attendere invano che qualche CE si svegli, assieme a tante altre lettrici. Non è giusto.

E devil in spring della Kleypas?

Che belle le copertine in originale. Condivido in tutto ciò che hai scritto. Ma oggi non doveva uscire quello della Kleypas? Adesso lo danno non disponibile. Che rabbia! Alessandra

Ritratto di Bluefly

Ciao Alessandra, a quanto

Ciao Alessandra, a quanto pare Devil in Spring esce il 28 novembre smiley

Ritratto di Lady

Ciao

Concordo pienamente con il tuo scritto e invidio la tua conoscenza dell'inglese, purtoppo per me non c'è speranza l'inglese ed io siamo come il diavolo e l'acqua santa. Ciao

Ritratto di Bluefly

Ciao Lady, guarda pur

Ciao Lady, guarda pur conoscendo l'inglese, spesso e volentieri preferisco leggere nella mia lingua. Ma a mali estremi... 

Io sono sempre più delusa

Ciao, io sono alcuni anni che provo solo delusione ad ogni anticipazione dei romanzi Mondadori. Anni fa compravo tutti i titoli o quasi, adesso se ne prendo uno ogni due o tre mesi è un miracolo! Sono stufa di vedere stampati solo titoli young adult o roba tipo cinquanta sfumature.... non mi hanno mai attirato, io sono una fan dello storico e del fantasy e mi fermo lì. Certo leggo ancora e molto, ma faccio una gran fatica a trovare qualcosa che davvero mi aggrada. Emma

Ritratto di Bluefly

Ciao Emma, anch'io come te

Ciao Emma, anch'io come te prediligo fantasy e romance storici e degli erotici e degli YA non so cosa farmene. Non siamo fortunate...

Che tristezza sentirsi sempre

Che tristezza sentirsi sempre ultime perché si ama il romance storico,so che all’estero tutto viene pubblicato integralmente da sempre e con grandissimi risultati di successo e succederebbe anche qui se sempre l’offerta fosse buona di qualità e varia con autrici conosciute e anche nuove ma brave,io non riesco ha comprendere tutto questa poca considerazione da parte delle CD che motivi possono avere? Poi si lamentano che non si vende e non si legge!!! Ma possibile che nessuno voglia raccogliere la sfida di buttarsi in questo genere e pubblicare i nostri amati storici non solo per quello che mi riguarda in ebook ma in cartaceo?poi vorrei comunque che le CE elencate tornassero chi non pubblica più ha farlo e le altre che lo fanno ci regalassimo come un po’ di tempo fa tanti più romance nuovi e non solo ristampe!!!grazie per l’articolo e l’informazione anche se lascia davvero l’amaro in bocca e speranza nulla!!!:-)Nicoletta

Ritratto di Bluefly

Ciao Nicoletta, anche a me

Ciao Nicoletta, anche a me sembra strano che l'editoria italiana continui a sottovalutare il romance. Anche perché i dati di vendita dei libri in generale sono sempre più deludenti, quindi forse dovrebbero cominciare a cambiare un po'. Ma la letteratura di genere, thrller a parte, è sempre stata snobbata nelnostro paese, figurarsi il romance storico. Peccato. Noi comunque continueremo a spingere perchè si cambi rottawink

Calendario

Amazon

 

 

Giveaway

Partecipate al giveaway di Mariangela Camocardi, avete tempo per lasciare un commento fino al 9 novembre, quindi registratevi al sito se ancora non lo avete fatto e buona fortuna!

 

Eventi

        

Un'iniziativa di Kijiji

Commenti recenti

Fanfiction

Dream heroes

Alcuni eroi da sogno...