Accesso utente

Nuovi utenti

  • swbnormand51973
  • Helenmof
  • Burtonguita
  • leroyardill890672713
  • damonakd94

Twitter

Seguiteci anche su Twitter!

Paper Blog

Wikio

Wikio - Top dei blog - Letteratura

Banner

 

 

Home
Giovedì, 24 febbraio, 2011 - 03:39
Maet

Slightly Dangerous - Capitolo 7

SLIGHTLY DANGEROUS


Tutti i soggetti descritti nelle storia sono maggiorenni e comunque fittizi. I personaggi e le situazioni presenti nella fanfiction si ispirano a quelli creati da Mary Balogh, che detiene tutti i diritti sull'opera;  questa storia è stata scritta senza alcun fine di lucro e nel rispetto dei rispettivi proprietari e copyright.  

Potete leggere il prologo qui:
PROLOGO

Qui il primo capitolo:
CAPITOLO 1

Qui il secondo:
CAPITOLO 2

Qui il terzo:
CAPITOLO 3

Qui il quarto: 
CAPITOLO 4

Qui il quinto:
CAPITOLO 5

Qui il sesto:
CAPITOLO 6

7
  

Elizabeth si rifiutò di aprire gli occhi. Sapeva che avrebbe dovuto, ma non ci riusciva. Le palpebre sembravano appesantite da un’invisibile zavorra che le manteneva sigillate. Non importava quanto apparisse sciocca e infantile, non avrebbe guardato in faccia quella megera di Helen King e chiunque la accompagnasse, le sue orecchie l’avevano già riconosciuta. Strascicava orribilmente le parole, come se non sapesse palatare correttamente, in un risibile tentativo di apparire più sofisticata di quello che era.
Elizabeth non aveva problemi ad immaginare la sua espressione malevola e profondamente soddisfatta per averli colti nella flagranza di un momento che da magico era adesso divenuto imbarazzante.
Dopo quanto avvenuto nello studio di Bewcastle, aveva creduto che nulla più l’avrebbe fatta vergognare. Non era così. Elizabeth si sentiva sprofondare nella terra, percepiva nettamente le gambe affogare nel gorgo del terreno umido, intrappolate e inutili, avanguardia del risucchio che presto avrebbe compreso il suo intero corpo per un’ umiliazione che era solo all’inizio.

─ Signorina King, lady Darnley ─ disse Bedwyn inchinandosi leggermente e interrompendo il silenzio stupefatto che li aveva avvolti.  ─ A quanto pare, questo labirinto rappresenta un’attrattiva irresistibile anche al tramonto, se tutti ci siamo dati  appuntamento qui.
A parte un lieve irrigidimento, Wulfric non dava soverchi segni di inquietudine e nonostante avesse interrotto il bacio, non si era allontanato da lei e continuava a tenerla stretta. Grazie al cielo, pensò Elizabeth, così poteva sostenersi a lui e procrastinare il suo inabissamento nelle sabbie mobili. Madre e figlia ci impiegarono un attimo per riprendersi, spiazzate dall’inattesa uscita di Sua Grazia e lui ne approfittò per continuare. ─ In effetti, questa meravigliosa atmosfera bucolica stimola i sentimenti più nobili anche nei cuori più coriacei e per quanto non sia avvezzo a gesti plateali, vorrei che foste le prime a complimentarvi con me. La signorina Pearse ha appena acconsentito a fare di me il più felice degli uomini.
Elizabeth trasalì e spalancò la bocca come un pesce preso all’amo. Wulfric le applicò e una lieve pressione alla vita per intimarle di non reagire.
Se le mascelle avessero potuto cadere e crollare al suolo, quelle di lady Darnley e della signorina King avrebbero scavato un pozzo. Li fissavano con sguardo vacuo e incapaci di proferire verbo; Elizabeth rifletté spassionatamente che continuando così, di certo avrebbero potuto catturare numerose mosche. Anche il colore dei loro abiti coordinati si prestava allo scopo: verde melma e verde vomito. Scoppiare a ridere era fuori discussione, ovviamente, però l’espressione delle due donne era davvero comica.
Helen King si riebbe per prima. ─ Vostra Grazia non crediate di poterci tacitare. Il comportamento vostro e della signorina Pearse era lapalissiano nella sua indec…
Bewcastle sollevò il monocolo ─ Signorina King, sto equivocando o mi state accusando di essere un bugiardo? E come mai siete così esperta di ciò che è o non è indecente?
La giovane, per quanto intimorita dal monocolo ducale, non desistette. Deglutì a vuoto un paio di volte e ripartì all’attacco. ─ So ciò che ho visto e le vostre effusioni erano…
Brutta strega viscida, pensò Elizabeth, non vedi l’ora di rovinarmi vero?
─ Helen ─ intervenne lady Darnley nervosa ─ figliola non hai udito ciò che detto Sua Grazia? Se ho inteso bene avete appena fatto una proposta di matrimonio alla signorina Pearse?
─ E’ esatto madam. Non immaginavo che sarei stato interrotto e mi riservavo di annunciarlo a tempo debito, ma poiché vi siete casualmente imbattute in noi, oramai non sarà più un segreto.
─ Perché mantenere segreto un lieto evento? Dovremmo festeggiare, non trovate? Potremmo organizzare qualcosa di speciale con lady Renable, non capita tutti i giorni che un duca si fidanzi a  Schofield Park.
Elizabeth, che si sentiva una bella statuina, boccheggiò per l’ardire della donna.

 

Wulfric sollevò un sopracciglio.  ─ Vi ringrazio per la vostra gentile offerta milady, ma mi vedo costretto a declinare. Vedete, non vorrei si avesse l’errata impressione che siano gli altri a dettare i miei comportamenti  e a decidere come e quando io debba annunciare ufficialmente il mio fidanzamento. Inoltre, risulterebbe alquanto ridicolo che io celebrassi un evento tanto importante in un luogo certo ameno, ma sperduto come questo, lontano dalla mia famiglia e dai miei pari con appena una baronessa come patronessa.  
Lady Darnely si adombrò visibilmente per l’offesa. Aveva sposato un baronetto in seconde nozze, ma né lei né le figlie potevano vantare una goccia di sangue nobile, solo un vasto patrimonio che si auguravano avrebbe attirato qualche titolato. Probabilmente avevano puntato a lui, pensò Elizabeth amaramente, e quando quella farsa fosse terminata, perché  senza dubbio sarebbe terminata, gliela avrebbero fatta pagare per essersi anche se involontariamente messa sulla loro strada.
─ Be’ Vostra Grazia forse ha ragione ─  asserì la donna, cincischiando col colletto di pizzo del suo abito accollato, gli occhi velati dalla malizia. ─ D’altronde, comprenderete la nostra sorpresa nel trovarci di fronte a certi atteggiamenti, come dire, perlomeno ambigui.
─ Milady, comprenderete voi la mia sorpresa. Vi ho lasciato mentre vostra figlia minore si esibiva al pianoforte e improvvisamente vi ritrovo alle mie spalle, con quella maggiore. Le madri non si allontano mentre le figlie fanno sfoggio del loro talento, dunque anche io potrei nutrire delle perplessità. Ma conosco il vostro animo puro e disinteressato, non calunniereste mai qualcuno alle spalle, tantomeno me. ─ Le sorrise, più mellifluo di lei. ─  Ora, se volete scusarci, io e la signorina Pearse, abbiano tanto di cui parlare.

Madre e figlia si inchinarono e si ritirarono di malavoglia, trasformandosi ben presto in puntini ingoiati dalla notte. Loro rimasero a osservarle sparire, immobili.
Elizabeth era convinta che le educate minacce di Wulfric avrebbero tenuto a freno la loro lingua almeno per un po’, però lei si sentiva sconfitta e demoralizzata comunque. Dove prima c’era stato calore e fuoco, ora c’era un buco nero gelato, un vuoto, un'assenza.
Wulfric aveva mantenuto il sangue freddo ed estratto dal cilindro la spiegazione più adeguata al loro attimo di debolezza, ma non era determinato a sposarla. Ne era conscia però temeva di domandarglielo, temeva l’ennesimo e supremo rifiuto, preferiva rimanere in quello strano stato semi esaltato i cui effetti non erano ancora spariti.
Lui non ruppe il silenzio. Lei attese, ancora e poi ancora.  Alla fine prese coraggio e si voltò per affrontarlo. La luce era fioca oramai, ma a lei pareva che il suo viso fosse illuminato dall’interno.
─ Ehm… Vostra Grazia, era tutta una menzogna, vero? Voi… insomma…
─ Mi conoscete così poco Elizabeth? Credete che vi abbandonerei al disprezzo della gente ed alla rovina sociale? Vi sposerò, mia cara, non c’è altra soluzione.
Questa volta, fu la mascella di Elizabeth a cadere e crollare al suolo.  

Share this
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi qui sopra

Commenti

ciaoooo .sei bravissima!!!!!

ciaoooo
.sei bravissima!!!!! bellissima storia...
ti prego non farmi aspettare tanto per il prossimo capitolo....
baci grace

ciao bravissima Maet! dopo

ciao bravissima Maet!
dopo il fuoco del capitolo precedente (uno dei baci più sensuali che abbia mai letto!) ... le stallattiti del duca di ghiaccio alle due dame in "verde" mi hanno fatto morire!!!!
Continua così.... nel senso che ad ogni capitolo migliori di più e ci tieni in dolce attesa...... anche io mi accodo a quelle che vogliono un romanzo scritto da te..... ma finisci prima questo eh!!!!
Bacioni affettuosi, un saluto Marianna

 ottimo!  Posso suggerire un

 ottimo!  Posso suggerire un gustoso giro di presentazione  prematrimonio alla parentela ?   Alida N.

Figurati!Ne so qualcosina di

Figurati!Ne so qualcosina di scrittura solitaria e dell'importanza di toccare e far vibrare certe corde dell'animo umano!Il regalo immenso ce lo fai tu, impiegando parte del tuo  tempo per noi... solo chi ha un po' esperienza in questa attività, può sapere quale investimento di tempo ed energia comporti scrivere  un capitolo, seppur breve!Ci vogliono  caratterizzazione dei personaggi, fedeltà storica, l'uso sapiente di un certo tipo di linguaggio... non è sicuramente semplice!Ma noi siamo "ingorde"e ci stiamo talmente appassionando che gli "assaggi" che metti non ci bastano più, vorremmo farne direttamente indigestione!Hai stuzzicato la nostra "fame" ... se questo fosse un libro pubblicato in Italia, ti avrei già divorato, e sicuramente anche riletto nei passaggi "essenziali"...  al prossimo "appuntamento",allora, ed un abbraccio anche da parte mia!Dany C.

Wulfric non perde lo smalto,

Wulfric non perde lo smalto, se vuoi farmi uno spoilerino io non disdegno assolutamente e sai dove scrivermi . BRAVISSIMA!!!

@Dany C Sono io a dover

@Dany C
Sono io a dover ringraziare te per parole così belle ed emozionanti! Come ho già detto altre volte, scrivere è un'attività solitaria, in questo caso non è nemmeno un romanzo destinato alla pubblicazione, per cui sapere di aver divertito, commosso, toccato qualcuno che non conosciamo e che è in contatto con noi solo attraverso una linea virtuale, è la ricompensa più bella. Grazie per questo regalo . Ti abbraccio.

@Emy
Grazie! Eh sì, ora dovranno conoscersi per forza, molto, ma molto più intimamente ...

@naan
Grazie cara! Sapevo che avresti apprezzato le due nuances di vomito ehehehe

@vale e daniela
Ma grazie ragazze!  Se me lo chiedete così, dovrò iniziare a farci un pensierino .

@Niki e andreina
Grazie mille. Non prometto, ma prometto di fare il possibile per accontentarvi in una maniera o nell'altra.

ti prego non far passare

ti prego non far passare troppo tempo per un altro pezzo (speriamo lungo)di racconto sigh!!!!!!!
Prometti!!!!!!!!!!!!!!

Non posso non unirmi al coro

Non posso non unirmi al coro unanime: BRAVA Maet!!!!
Ma non farci aspettare troppo per il prossimo capitolo. Niki

bravissima!! ironico,

bravissima!! ironico, appassionante...peccato che passi tanto tempo tra una puntata e l'altra!!!
brava maet e concordo con poppy : aspetto anch'io di leggere uno scritto tutto tuo!!
ciao
daniela

Odio ripetermi...ma il tuo

Odio ripetermi...ma il tuo talento va sfruttato..io aspetto un romanzo tutto tuo! Sei troppo brava!!!

baci

vale

ahahah... verde melma e verde

ahahah... verde melma e verde vomito !
Bravissima maet! troppo bella questa fanfiction! sta diventando un piccolo capolavoro. Non vedo l'ora di leggere il seguito!

Complimenti Maet, sei

Complimenti Maet, sei bravissima a descrivere eventi e sensazioni.
Speravo proprio nel matrimonio riparatore, adesso i protagonisti dovranno per forza conoscersi meglio...in tutti gli ambiti :-P

Emy

Cara maet, finalmente un

Cara maet, finalmente un altro capitolo!Lo aspettavo con ansia!I comlimenti sono d'obbligo, hanno detto tutto le altre, sei efficace in ogni situazione, ironica e divertente in alcuni momenti, emozionante ed intrigante in altri!Pensavo e speravo che la soluzione potesse essere questa. Adoro questo tipo di intrecci!I tuoi personaggi acquistano sempre maggior spessore e si arricchiscono di nuove sfumature.Io, che sono una "delusa" dall'eroina baloghiana, ora mi godo questa riscrittura che rende, a mio parere, giustizia ad un personaggio come Bewcastle... permettimelo,ti prego, non è piaggeria, ma  adoro Elizabeth e la trovo un'eroina degna di wulfric!Grazie infinite!Continuerò ad aspettarti ed a seguirti con immenso piacere... e con quel brivido, quell'attesa , quella trepidazione degni di un romanzo che coinvolge completamente, che cattura...che costituisce un "colpo di fulmine"!E sono così pochi i "colpi di fulmine", attualmente,  che io non posso che esserti grata di questo regalo!!!Un abbraccio. Dany C.

@Silvia Grazie cara! Nemmeno

@Silvia
Grazie cara! Nemmeno ho fatto a tempo a postarlo che tu l'avevi già letto . Per la brevità porta pazienza, io la notte non riesco a far di più.

@Cris
Grazie tesoro ! Io pure ho riso mentre lo scrivevo, ma temevo fosse solo un effetto della stanchezza  .

@Ritag23
Caspita che complimento, grazie ! La prossima puntata allora dovrò ancora far meglio per non deluderti.

@Ale
Troppo gentile, grazie ! Se vi regalo qualche attimo di divertimento o di emozione ne sono felice!

@antonella2
Ti ringrazio cara ! Non so se il ritratto è sublime, ma quelle due si avvicinano all'infame . Baci.

@Lucia
Se volevate farmi arrossire ci siete riuscite! Grazie! Spero ci continuare a farvi sognare .

@Lucy-one
Grazie a te per l'apprezzamento! Non l'avevo pensata così all'inizio, ma si sa i personaggi, soprattutto quelli forti, si impongono e Wulfric ha deciso per il matrimonio. Pensi che io potessi contrastarlo ?

 

Grazie Maet, bellissimo! E

Grazie Maet, bellissimo!
E così è stata la giovane King a scoprirli...antipatica era e antipatica rimane!
Il matrimonio è la soluzione più ovvia, conoscendo il duca...certo che diventerà una situazione complessa, e sempre più intrigante...
Bene, ora non resta che aspettare l'ottava puntata...
Ancora complimenti Maet, confermi sempre la tua bravura!
Lucy-one

Brava Maet, ha trovato una

Brava Maet,
ha trovato una soluzione d'effetto. Sono rimasta anch'io a bocca aperta.
Non ti nascondo che ho riso soddisfatta alla disfatta delle due donne.

Facci sognare presto perchè come è stato detto in un altro commento ci fai appassionare più di alcuni romanzi.

Lucia

Bravissima Maet, come

Bravissima Maet, come sempre!
Rendi perfettamente sia le atmosfere sensuali che quelle ironiche e graffianti... sublime il ritratto delle due dame in "verde"!
Baci e tantissimi complimenti
Antonella 

Stupendo, a quando la

Stupendo, a quando la prossima puntata, entro in questo sito ogni giorno per vedere se hai scritto qualcosa.
Sei bravissima.
Ale

Maet ma sei davvero

Maet ma sei davvero bravissima!!! riesci a farmi appassionare molto più di certi libri che ho letto
Complimenti perchè hai davvero un talento meraviglioso!!!
Ritag23

FINALMENTE!!!!!!! Mi sono

FINALMENTE!!!!!!!
Mi sono divertita tantissimo Maet, mi sembrava proprio di esserci, di vedere con i miei occhi le avventure di quella fortunata donna  e quel duca.
Mi sono venuti i brividi per quanto la sua reazione ha congelato quelle megere!
hihhihihihi
Trovo che più si vada avanti, più la situazione diventi audace e interessante. Ora avremo il matrimonio... wow!
Un bacio
Cris

 Faccio un giretto nottetempo

 Faccio un giretto nottetempo e in cosa mi inbatto !!!?!  Belloooo, unico difetto ...... troppo breve, finisce subito, e poi mi tocca aspettar ..... Comunque, bravissima Maet1 ! . Saluti, Silvia..

Calendario

Amazon

 

 

Giveaway

Partecipate al giveaway di Mariangela Camocardi, avete tempo per lasciare un commento fino al 9 novembre, quindi registratevi al sito se ancora non lo avete fatto e buona fortuna!

 

Eventi

        

Un'iniziativa di Kijiji

Commenti recenti

Fanfiction

Dream heroes

Alcuni eroi da sogno...