Accesso utente

Nuovi utenti

  • florrieledbetter975
  • donteu5573433186473
  • swiss army knife
  • tuseamals
  • vonniesuff

Twitter

Seguiteci anche su Twitter!

Paper Blog

Wikio

Wikio - Top dei blog - Letteratura

Banner

 

 

Home
Mercoledì, 25 luglio, 2007 - 11:20
elisarolle

Untitled

ROMANCE HISTORY: VIVIAN STEPHENS

Vivian Stephen’s name is mentioned inside every issue of the Romance Writers of America member publication, The Romance Writers Report, under the word, Founder.

Vivian Stephens edited for Harlequin, Dell (Candlelight Romances), Bantam and others. She bought authors such as Sandra Brown and Jayne Ann Krentz off the slush pile.

She established Women Writers of Color with the goal to assist African-Americans to write commercial fiction and get it published. She wanted to see popular fiction with people of color as the major characters, fiction that could break free of stereotypes of how African-Americans are supposed to be and portray African-Americans across the human spectrum.

Stephens pioneered modern American romance for the Harlequin American Romance, Harlequin Intrigue, and Harlequin American Premiere series. She’s responsible for opening the bedroom door and americanizing category romance. Stephens is also the editor responsible for the first modern African-American romance allowed publication at Harlequin books in 1098–Adam and Eva by Sandra Kitt.

In 2000, Beverly Jenkins, the luncheon keynote speaker at the Romance Slam Jam, an annual gathering of black romance authors and readers, suggested recognizing achievement in African American romance with an award named after her former mentor Vivian Stephens, the Vivian Stephens Lifetime Career Achievement Award. The Emma award, to recognize excellence in African-American romance novels, is named after Emma Rodgers, a bookseller and the owner of Black Images Book Bazaar in Dallas who has made tremendous efforts to support African-American romance.

Since Vivian Stephens is not only the founder of RWA but the pioneer of modern category romance and the mentor and educator of many successful novelists and the driving force behind African-American authors and characters finally being allowed into the romance genre, at the 25th annual convention of the organization that she founded, many were shocked and felt slighted to see that Vivian Stephen’s accomplishments were ignored rather than honored. OJ Simpson received more attention.

Il nome di Vivian Stephens è menzionato dentro ogni numero della pubblicazione per i soci della Romance Writers of America, The Romance Writers Report, sotto la parola, Fondatrice.

Vivian Stephens ha lavorato come editore per la Harlequin, la Dell (Candlelight Romance), per la Bantam e altri. Ha scovato autori come Sandra Brown e Jayne Ann Krentz nella pila delle proposte.

Ha fondato Women Writers of Color con lo scopo di aiutare le Afro-Americane a scrivere letteratura commerciale e a venire pubblicate. Voleva vedere la letteratura popolare con persone di colore come protagonisti, letteratura che potesse rompere gli stereotipi di come gli Afro-Americani si pensavano essere e ritrarre gli Afro-Americani attraverso lo spettro umano.

Stephens è stata la pioniera del moderno romance americano per le serie Harlequin American Romance, Harlequin Intrigue e Harlequin American Premiere. E' responsabile di aver aperto le porte della camera da letto e di aver americanizzato il romance di categoria. Stephens è anche l'editore responsabile del primo romance moderno Afro-Americano permettendone la pubblicazione per la Harlequin Books, numero 1098, di Adam and Eva di Sandra itt.

Nel 2000, Beverly Jenkins, nel discorso introduttivo al Romance Slam Jam, un raduno annuale di autrici di romance di colore e lettrici, suggerì un premio alla carriera al romance Afro-Americano con un premio intitolato al suo primo mentore Vivian Stephens, il Vivian Stephens Lifetime Career Achievement Award. Il premio Emma, che riconosce l'eccellenza nei romance Afro-Americani, è intitolato a Emma Rodgers, una libraia e proprietaria del Black Images Book Bazaar a Dallas che ha fatto uno sforzo enorme per sostenere il romance Afro-Americano.

Dato che Vivian Stephes non solo è la fondatrice della RWA ma una pioniera nella romance moderno e il mentore ed educatore di molte romanziere di successo e la forza motrice dietro le autrici e i personaggi Afro-Americanei che finalmente hanno accesso al genere romance, al 25esimo raduno annuale dell'organizzazione che ha fondato, molti furono scioccati e si sentirono sminuiti nel vedere che i traguardi di Vivian Stephens erano stati ignorati piuttosto che onorati. OJ Simpson aveva ricevuto più attenzione.

http://www.romancingtheblog.com/blog/index.php?p=290

By 1980, journalist Elsie B. Washington, writing under the pseudonym of Rosalind Welles, published Entwined Destinies. Believed to be the first-known romance featuring African-American characters written by an African-American author, Entwined Destinies was published under the Dell Candlelight imprint with editor Vivian Stephens.

Stephens, one of the first African-American editors of romance fiction, bought the first works of several romance authors whose names now appear regularly on The New York Times best-seller's list. Later, during her tenure with Harlequin, Stephens was credited with updating and "Americanizing" the romance genre. She put into place the framework for the Harlequin American Romance, Harlequin Intrigue and Harlequin American Premier editions. (Gwendolyn Osborne)

Nel 1980, la giornalista Elsie B. Washington, che scriveva con lo pseudonimo di Rosalind Welles, pubblicò Entwined Destinies. Ritenuto il primo romance che ha come protagonisti personaggi Afro-Americani scritto da un'autrice Afro-Americana, Entwined Destinies fu pubblicato per la Dell Candlelight con l'editore Vivian Stephens.

Stephens, uno dei primi editori Afro-Americani della letteratura romance, comprò i primi lavori di diverse autrici di romance i cui nomi ora appaiono regolarmente sulla classifica di vendita del New York Times. Più tardi, durante la sua collaborazione con la Harlequin, a Stephens venne attribuito il merito di avere aggiornato e "americanizzato" il genere romance. Costruì le basi per le serie Harlequin American Romance, Harlequin Intrigue e Harlequin American Premier. (Gwendolyn Osborne)

http://findarticles.com/p/articles/mi_m0HST/is_1_4/ai_82511066

Vivian Stephens is the founder of the Romance Writers of America and Women Writers of Color. She was an editor for Harlequin, Dell (Candlelight Romances), Bantam and others. She is actually the mother of romances in America. Vivian Stephens pulled people like Sandra Brown off the slush pile and tutored many of today's writers through their first books. She is credited with "opening the bedroom door."

Women Writers of Color is a groups of women who banded together to write commercial fiction with people of color as the major characters, remove the stereotypes from fiction and show how people really live. I belonged to the NY/NJ/DE chapter and we met monthly for two years with Vivian Stephens. I completed two novels in that class and they are both now in print. The group no longer meets regularly, but is still in existence. (Shirley Hailstock)

Vivian Stephens è la fondatrice della Romance Writers of America e di Women Writers of Color. Era un editore per la Harlequin, la Dell (Candlelight Romances), la Bantam e altri. E' attualmente la madre del romance in America. Vivian Stephens ha preso persone come Sandra Brown dalla pila delle proposte e fatto da tutore a molte scrittrici di oggi attraverso il loro primo libro. Le è stato attribuito il merito di "aver aperto le porte della camera da letto".

Women Writers of Color è un gruppo di donne che si sono unite per scrivere letteratura commerciale con persone di colore come protagonisti, rimuovendo gli stereotipi dalla letteratura e mostrando come le persone reali vivono. Io appartengo alla sezione di New York / New Jersey / Delaware e ci siamo incontrate una volta al mese per due anni con Vivian Stephens. Ho completato due romanzi in quella classe e adesso sono entrambi in stampa. Il gruppo non si incontra più regolarmente, ma esiste ancora. (Shirley Hailstock)

http://www.theromancereader.com/hailstock.html

I scared myself today when I realized that twenty-five years ago this month I received The Call that all writers pray for.

The "I want to buy your book" call that changed my life.

Are you out there, Vivian Stephens? I hope so because I owe you a debt of gratitude that I can never repay. I sent my terribly flawed first book to her and she saw something in it, some little spark that maybe she could fan into something real, and she took a leap of faith and bought it and changed my life forever.

Vivian is a visionary, a groundbreaker, an occasional rabble-rouser, a Muse, the founder of Romance Writers of America, the editor (and this was when romance editors were bigger than rock stars) of Candlelight Ecstasy, Harlequin American Romance, Harlequin Intrigue, a packager, a mentor, an inspiration for so many of us who came of writing age in the early 1980s when the field was wide open, the excitement was high, and the rules had yet to be written. It was a great time to be a writer and (if you'll excuse a cliché) the sky was the limit.

She's the reason why I'm lucky enough to have a book coming out later this month. (Barbara Bretton)

Mi sono spaventata oggi quando ho realizzato che venticinque anni fa questo mese ho ricevuto La Chiamata per cui pregano tutti gli scrittori.

La chiamata "Io voglio comprare il tuo libro" che ha cambiato la mia vita.

Sei la fuori, Vivian Stephens? Spero di si perchè ho un debito di gratitudine verso di te che non potrò mai ripagare. Ho spedito il mio primo libro pieno di errori a lei e lei ha visto qualcosa, qualche piccola scintilla che poteva alimentare in qualcosa di vero, e ha fatto una scommessa e lo ha comprato e cambiato la mia vita per sempre.

Vivian è una visionaria, una innovatrice, una sollevatrice di folle, una Musa, la fondatrice della Romance Writers of America, l'editore (e questo quando le editrici di romance erano più importanti delle rockstar) della Candlelight Ecstasy, della Harlequin American Romance, della Harlequin Intrigue, una organizzatrice, un mentore, una ispirazione per così tante di noi che sono arrivate allo scrivere nei primi anni '80 quando il campo era vasto, l'eccitazione altra, e le regole dovevano ancora essere scritte. Era un gran bel periodo per essere uno scrittore e (se mi scusate il cliche) il cielo era senza limiti.

Lei è la ragione per cui io sono abbastanza fortunata ad avere un libro in uscita questo mese. (Barbara Bretton)

http://www.barbarabretton.com/letter0207.shtml

A word of advice: when a publisher says they'd let you know in "x" amount of time ... double it! I sent Twilight Dawn off in May, gave up camping out at the post office and called Harlequin in September (and was told that I'd be hearing soon --Ha!). Thanksgiving Day, I got word that Jacki Bianci recommended to novel to Vivian Stephens who was starting the American line. Just before Christmas ... or was it just after? ... I was working the third shift on the phone lines at Swiss Colony and managing Prairie House Apartments by day (while still writing) and had trouble keeping the days straight. Vivian called to say she'd buy the novel if I'd make a few minor changes. I said "YES!!!" and she sent along the changes: "Drop the suspense, add 10,000 words, make the heroine think "... little things, don't you know.. (Alysse Lemery)

Una parola di avviso: quando un editore dice che ti farà sapere in un tot tempo... dubitate! Ho mandato Twilight Dawn in Maggio, smesso di accamparmi fuori dall'ufficio postale e chiamato la Harlequin in Settembre (e mi fu detto che avrei sentito qualcosa presto - ha!). Giorno del Ringraziamento, sentii che Jacki Bianci aveva raccomandato il romanzo a Vivian Stephens che stava cominciando una linea Americana. Proprio prima di Natale... o fu subito dopo?... Stavo facendo il terzo turno alla linea telefonica alla Swiss Colony e gestendo la Prairie House Apartments di giorno (mentre scrivevo) e avevo problemi a sbarcare il lunario. Vivian chiamò per dire che avrebbe comprato il romanzo se io avessi fatto qualche piccolo cambiamento. Dissi "SI!!!" e lei mi mandò i cambiamenti: "Lascia perdere la suspence, aggiungi 10.000 parole, fai pensare l'eroina"... piccole cose, sapete. (Alysse Lemery)

http://members.aol.com/alysser/alybio.htm#howtobooks

The best advice I've ever received was from my former agent, Vivian Stephens. She told me: "You have to do the work first. Nothing will come to you if you don't do the work first."  (Beverly Jenkins)

Il miglior consiglio che abbia mai ricevuto dal mio primo agente,Vivian Stephens. Mi disse: "Devi prima fare il lavoro. Non arriverà nulla se non fai prima il lavoro". (Beverly Jenkins)

http://www.sormag.com/7jenkins.html

One of the the best writer's conference I have attended was an RWA conference held in 1994 (I believe) at the Marriot Marquis in NYC--where I met my first editor, Monica Harris, who bought my first book, "Sundance." If I had not gone to that conference, I wouldn't have had an opportunity to pitch the book concept and get Monica's agreement to read it, nor would I have met Vivian Stephens (a diva in her own right, founder of RWA, and a dear soul who briefly became my agent and mentor before she retired.) (Leslie Esdaile)

Una dei migliori raduni per scrittori a cui ho partecipato era il raduno della RWA nel 1994 (credo) al Marriot Marquis a New York City - dove incontrai il mio primo editore, Monica Harris, che comprò il mio primo libro, "Sundance". Se non fossi andata a quel raduno, non avrei avuto una opportunità di promuovere il libro e ottenere il consenso di Monica a leggerlo, nè avrei incontrato Vivian Stephens (una diva di diritto, fondatrice della RWA, e un'anima gentile che presto divenne il mio agente e mentore prima che andasse in pensione). (Leslie Esdaile)

http://www.sormag.com/7esdaile.html

I achieved my impossible dream three years, and many rejections, after I began writing. My first book sale was to Vivian Stephens at Dell Publishing. A few weeks later I received a call from an editor at Leisure Books, with an offer for a manuscript I had previously submitted to other houses…and believed was dead-in-the-publishing-waters, so to speak. The second sale was the first one to be published, in 1979. My first ten books were written longhand at my kitchen table. As I wasn't a typist, I paid one to transcribe my handwritten manuscripts before biting the bullet and going to the typewriter myself to hunt and pick my way through future stories. (Joan Hohl)

Ho raggiunto il mio sogno impossibile tre anni, e molti rifiuti, dopo che comincia a scrivere. Vendetti il mio primo libro a Vivian Stephens alla Delle Publishing. Alcune settimane dopo ricevetti una chiamata da un editore alla Leisure Books, con un'offerta per un manoscritto che avevo precedentemente sottoposto ad altre case... e credevo che fosse annegato nelle acque dell'editoria, per così dire. La seconda vendita fu la prima ad essere pubblicata, nel 1979.I miei primi dieci libri furono scritti a mano sul tavolo di cucina. Dato che non ero una dattilografa, pagai qualcuno per trascrivere i miei manoscritti prima di ingoiare il boccone ed imparare a dattilografare per incominciare con le mie storie. (Joan Hohl)

http://store.eharlequin.com/author.html?authorid=90

Some people are born to write, some people are called to write like a preacher is called to the Lord. I just wanted to win a dare. After dating disasters and too many unhappily ever after relationships, a friend dared me to write a story. Rising to the challenge I picked up a pen and with the help of Vivian Stephens finished my first novel for BET/Arabesque. (Angela Weaver)

Alcune persone sono nate per scrivere, altre sentono la chiamata a scrivere come un predicatore sente la chiamata di Dio. Io volevo solo vincere una scommessa. Dopo appuntamenti disastrosi e troppe relazioni senza lieto fine, un amico mi sfidò a scrivere una storia. Accettando la scommessa presi una penna in mano e con l'aiuto di Vivian Stephens finii il mio primo romanzo per BET/Arabesque. (Angela Weaver)

http://multiculturalromancewriters.com/AuthorInfo.cfm?authorID=1186

Ironically, the year that I finished my third manuscript, I saw an article in the New York Times about a woman named Vivian Stephens who was starting a new line of books in New York for Harlequin Enterprise, the world's largest and oldest publisher of romance novels based in Canada. I called Stephens, introduced myself and arranged a meeting.

I knew nothing about publishing, so she gave me a crash course and explained what she was looking for. At the end of meeting she said, 'Why don't you send me two of your three books and let me take a look at them.' So I did and she bought both of them. I sold two books ('Rites of Spring' and 'Adam and Eva') in a matter of a weekwithout the benefit of an agent. (Sandra Kitt)

Ironicamente, l'anno che finii il mio terzo manoscritto, vidi un articolo sul New York Times su una donna di nome Vivian Stephens che stava cominciando una nuova collana a New York per la Harlequin Enterprises, l'editore più grande al mondo e da più tempo in attività di romance con base in Canada. Chiamai la Stephens, mi presentai e organizzai un incontro.

Non sapevo nulla sull'editoria, così lei mi fece un corso veloce e mi spiegò cosa stava cercando. Alla fine dell'incontro disse, "Perchè non mi mandi due dei tuoi tre libri e mi ci fai dare un'occhiata". Così feci e lei li comprò entrambi. Vendetti due libri ("Rites of Spring" e "Adam and Eva") in una sola settimana senza il beneficio di un agente. (Sandra Kitt)

http://www.sla.org/content/Shop/Information/infoonline/2002/jul02/kitt.cfm

Share this
CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che vedi qui sopra

Commenti

In questi primi post cercherò

In questi primi post cercherò di variare un po' gli argomenti e analizzare diversi aspetti del mondo del romance. Poi ci dedicheremo alle autrici "storiche" ed abbiamo in scaletta alcuni post dedicate alle autrici di casa nostra (anche con il tuo aiuto Alida...). grazie, elisa

Basta che richiami il post

Basta che richiami il post cliccando sul Link Romance History nel meno a sinistra. Comunque ti copio incollo il commento. Grazie, elisa

Alida: Ho pescato dalla bilioteca il saggio che parla di Willy Dias, in più abbiamo una decina di titoli. Le copertine sono semplici ma tipo art decò e potrei provare a scannerizzarle. (nel saggio ci sono anche 2-3 fotografie dell'autrice). Interessa? Alida Novelli

Elisa: Certo Alida che interessa. Puoi scannerizzare tutto senza problemi? quante pagine sono il saggio? è troppo se scannerizzi anche quelle? puoi mandare tutto al mio indirizzo elisa . rolle @ libero . it (senza spazi) e naturalmente ti cito come fonte nel post! elisa

Anche questo post é molto

Anche questo post é molto interessante, visto che é chiaro che il ruolo degli editor e dei direttori inventori di collana é assolutamente strategico. Tanto più tenuto conto che devono aver fiuto e abilità nel percepire i mutamenti dei loro lettori e sapere essere sempre un passo avanti a loro e però.. non più di un passo! Promuovere un raggio un ampio di personaggi e stereotipi nella letteratura popolare é importante, e noi italiane avremmo molto da fare in merito, compreso valorizzare pieghe inedite della nostra storia nei nostri romance.. Alida Novelli P.S per Elisa Non trovo più nei commenti di Faith Baldwin l'email e ho preparato delle cose... Puoi far ricomparire i commenti persi?

Calendario

Amazon

 

 

Giveaway

Partecipate al giveaway di Mariangela Camocardi, avete tempo per lasciare un commento fino al 9 novembre, quindi registratevi al sito se ancora non lo avete fatto e buona fortuna!

 

Eventi

        

Un'iniziativa di Kijiji

Commenti recenti

Fanfiction

Dream heroes

Alcuni eroi da sogno...